5 segnali che il nostro corpo ci invia da non sottovalutare

5 segnali che il nostro corpo ci invia da non sottovalutare

5 segnali che il nostro corpo ci invia da non sottovalutare

  • 23 Febbraio 2021
  • blog
TORNARE AD ASCOLTARSI: IL CORPO LANCIA SEGNALI INEQUIVOCABILI!

Dolori fisici, malessere, gambe stanche e altre sensazioni d’instabilità. Il nostro corpo ci invia segnali inequivocabili ed è proprio nei momenti in cui stiamo tradendo il nostro modo d’ essere che il corpo ci parla e ci richiede attenzione.

Le tensioni che avvertiamo molto spesso in alcune regioni del nostro organismo sono infatti solo campanelli di allarme ad una forte disattenzione che poniamo verso la nostra vita.

Che cosa ci manca? Stiamo veramente lavorando per raggiungere ciò che volevamo veramente? Spesso, difatti questi dolori rappresentano una forma di protesta del nostro corpo e il segnale che forse stiamo forzando il nostro modo di essere, le nostre attitudini e anche le nostre aspirazioni. Ma vediamo alcuni segnali inviati dal nostro corpo:

1. STANCHEZZA POMERIDIANA E VOGLIA DI CIBO SPAZZATURA

Quando ci sentiamo scarichi già nelle ore del pomeriggio significa che il più delle volte abbiamo un problema di dieta. Corpo e cervello ci stanno chiedendo con molta probabilità altro carburante per andare avanti oppure ci sta segnalando che siamo ancora full!

Fatto sta che ci troviamo data la pandemia e le giornate sedentarie a rimediare con un po’ di cibo spazzatura, capace sempre di consolarci.

2. OCCHIAIE 

Primo segnale di un sonno irregolare. Prima di tutto sarebbe bene controllare la nostra igiene del sonno.

Stiamo dormendo regolarmente almeno 8 ore al giorno? Chi ne risentirà sempre di più sarà il tuo contorno occhi, la parte più espressiva ma anche più delicata del tuo viso.

N.B. E’ importante non dimenticare di tenere ben distante da noi il cellulare e altri devices capaci di renderci nervosi e disturbare le ore precedenti e antecedenti il nostro sonno.

3. GAMBE STANCHE 

Gambe stanche, affaticate e pesanti. Se il fastidio non proviene da uno sforzo fisico o da sport è molto probabile che stiamo soffrendo di problemi circolatori. Soprattutto in periodi del cambio stagionale si verifica questo fenomeno e a subirne gli effetti sono nella maggior parte dei casi le donne.

Aumento delle temperature e insufficienza venosa e alla fragilità dei capillari costituiscono il connubio ideale per il manifestarsi del fenomeno.

Ci sono diversi accorgimenti:

  • Ripensare l’alimentazione mettendo al centro vitamine e sali minerali organismo. Verdura e frutta in abbondanza ci aiutano a ritrovare la stabilità nell’alimentazione.
  • Muovere ogni tanto gli arti inferiori: una breve passeggiata o sollevamento delle gambe almeno ogni quarto d’ora se stiamo svolgendo un lavoro d’ufficio.
  • Bere molta acqua e utilizzare creme capaci di riattivare la circolazione. Come ad esempio quelli proposti dalla linea Lipodis.

Tra i principi attivi fitoterapici che sono utili per rimediare al gonfiore degli arti inferiori, ci sono proprio quelli utilizzati dalle 3 linee crema di lipodis

  • Caffeina, aloe vera, ippocastano: per la crema corpo drenante
    anticellulite
  • Ippocastano, passiflora, garcinia cambogia, limone: utilizzati per creare la Crema corpo tonificante
    anticellulite
  • Alga fucus, pepe nero e aloe vera: utilizzati nella Crema Antiriducente, che è termo-attiva anticelluli-
    te
4. SENSO DI GONFIORE DOPO I PASTI

Mal di testa, gonfiore o sfoghi cutanei dopo i pasti sono il segnale di un problema allo stomaco o intestino.

La causa potrebbe essere il famigerato stress o la disidratazione dovuta ad un non adeguato consumo di acqua.

Allergie e intolleranze sono anch ‘esse alla base di disturbi non ancora compresi.

5.OCCHIO CHE “BATTE”

Hai mai avuto la sensazione di sentire il tuo occhio che “batte”?

Spasmo della palpebra è l’espressione corretta per descrivere questo fenomeno. Colpa dello stress, o semplicemente di una esposizione prolungata a computer e altri dispositivi.

Prova a inumidire l’occhio con dei tamponi di cotone bagnati con acqua fredda o colliri specifici.